Via Angera 3, 20125 Milano 02 6696355 - 02 6696313 info@mag2.it  Finanza etica e solidale!

Carissimi,

vi scriviamo per darvi un aggiornamento dell'appello che avete inviato a luglio del 2010 per il riconoscimento della Finanza Mutualistica e Solidale. L’appello, inviato da più di 1.500 persone in poco più di un mese, ha reso possibile il colloquio con alcuni onorevoli che intervenendo nelle sedi parlamentari (si veda la rassegna stampa sul sito di MAG4), hanno determinato la modifica del testo del decreto legislativo. Il nuovo decreto, pur non avendo esplicitamente riconosciuto meritevole di autonoma tutela la finanza mutualistica e solidale, come da noi richiesto, ha comunque inserito all'interno dell'art. 111 sul microcredito la possibilità per “soggetti senza fini di lucro” di concedere finanziamenti, entro i limiti stabiliti dalle disposizioni di attuazione.

Una forse ultima opportunità di introdurre adeguate misure che possano consentire alla finanza mutualistica e solidale di continuare ad operare è offerta dalle norme di attuazione che devono essere scritte ora dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dalla Banca d’Italia.

Come MAG abbiamo quindi sollecitato di recente sia il Ministero dell'Economia e delle Finanze che Banca d'Italia per poter trovare insieme un giusto riconoscimento della finanza mutualistica e solidale.

Il 26 gennaio c'è stato un'importante incontro con Banca d'Italia in cui si sono dimostrati disponibili a capire le attività delle Mag e ad individuare quali modifiche suggerire al Ministero dell'Economia e delle Finanze nella normativa secondaria per permettere l'operatività delle Mag stesse nell'ambito dell'art. 111 del TUB riformato.

Ad oggi però il Ministero non ha ancora risposto alle nostre richieste.

Nel caso in cui non avessimo risposta né da parte del Ministero né da parte di Banca d'Italia è intenzione delle MAG riprende l'azione iniziata nel luglio scorso con l'appello proseguendo con l'invio massivo di mail.

Sarà quindi fondamentale l'aiuto di tutte le persone che hanno inviato l'appello per eventualmente iniziare una nuova campagna di pressione nei confronti del Ministero.

A presto!

Coop. MAG2 Milano, Coop. MAG4 Piemonte, Coop. MAG6 Reggio Emilia, Coop. MAG Venezia, Coop. MAG Roma, Associazione Verso MAG Firenze

0
0
0
s2sdefault

Dopo lo sguardo pieno di ottimismo di Patrizio Monticelli, l'analisi impietosa da parte di Vittorio Malagutti della finanza speculativa ci ha lasciato l'amaro in bocca mentre Andrea Di Stefano con la sua acuta ironia ha messo a fuoco le dinamiche internazionali degli scambi di denaro.

Patrizio Monticelli ha introdotto la serata descrivendo in maniera convincente l'attività di Mag2 sempre a fianco nel passato, come nel presente, delle nuove esperienze di economia solidale sul territorio lombardo. Con un accenno alle origini a Inzago (Mi) nel lontano 1980 quando, in un periodo di espulsione di operai dalle fabbriche, aveva iniziato a mettere la finanza a sostegno di nuove iniziative imprenditoriali che nascevano in forma cooperativa.

Vittorio Malagutti, giornalista professionista prima al Corriere della Sera ed ora a Il Fatto Quotidiano, ha messo invece l'accento sulle recenti disastrose e velleitarie esperienze di espansione di alcune Banche nazionali, quali la Banca Popolare di Lodi, con Fiorani, ed Unipol, con Consorte. È riuscito efficacemente a raccontare, oltre alla cronaca degli avvenimenti, gli aspetti inconfessabili degli affari, quelli che non compaiono nei comunicati stampa, spesso incrociando la cronaca giudiziaria. E dire che la Banca Popolare di Lodi era nata alla fine del 1800 con la finalità di Cassa Mutua per gli agricoltori della zona, come ci ha poi ricordato Andrea di Stefano! Che deriva, senza che noi ci accorgessimo veramente di quanto succedeva, presi magari dal tifo per un Fiorani alfiere dell'italianità delle banche, con la complicità del Governatore Fazio.

Andrea Di Stefano, direttore editoriale della rivista Valori, ha portato nella sua relazione un respiro di livello internazionale. Con la sua acuta ironia  sembrava di risentirlo a Radio Popolare, al venerdì mattina, nella trasmissione "Il giorno delle locuste". Verso la fine, nello scenario di questa apparente ingovernabilità  della finanza internazionale, ci ha lasciato però alcuni segni di speranza con un cenno ad un nascente rafforzamento della responsabilità sociale di Impresa.

0
0
0
s2sdefault

Non c'erano banchieri al nostro compleanno e a essere sinceri non si respirava aria di crisi! Per assaporare la bella atmosfera della serata vi invitiamo a vedere il video montato dall'amico Andrea Monticelli, che riassume bene i giochi, la cena, gli spettacoli e le belle musiche che ci hanno anche fatto danzare.

Guarda il video della festa ....

Interviste ai soci per il trentennale

Nei diversi momenti del 28 Novembre siamo stati più di 140 all'Arci Bitte. Ciascuno dei presenti rappresentava la storia della cooperativa, i territori in cui lavoriamo, i progetti, i valori, il capitale umano e patrimoniale di Mag2. Forse qualcuno si aspettava il discorso celebrativo del presidente o qualche dibattito oppure un cenno a come vanno raccolta e finanziamenti. Niente di tutto questo: quella giornata abbiamo piacevolmente investito nelle relazioni, l'abbiamo spesa nell'aggiornarci sulle vite, sui progetti e sui sogni. E' venuto persino il tg2 che poi ha aperto il servizio dicendo che Mag2 è una grande famiglia. Diremmo che questo termine non ci rappresenta bene, è vero però che i nostri 30 anni li abbiamo celebrati se non in famiglia in buona compagnia!

Mag2 al TG2

0
0
0
s2sdefault

La quantità di denaro che hai in questo momento sul tuo conto corrente è un fatto. Conoscere come la banca utilizza il tuo denaro è una scelta.

All'interno dei Gruppi di Acquisto Solidali si riflette sul nostro stile di vita, sui nostri consumi, sulle scelte che facciamo quando acquistiamo: ci si pone come obiettivi il rispetto per l'ambiente, per la propria e altrui salute, il rispetto dei diritti dei lavoratori. Anche con l'autoproduzione e il baratto si tenta di modificare, individualmente e collettivamente, in modo ancora più radicale il nostro stile di vita, di "decolonizzare" il nostro immaginario invaso dalle merci e dal profitto Perché un consumatore/cittadino dovrebbe scegliere di aprire un conto corrente presso la filiale di una banca di Credito Cooperativo o di Banca Etica o di affidare i propri risparmi a MAG2?

L'unico modo per conciliare i due dati è la chiarezza di pensiero.

Venerdì 25 febbraio alle ore 20,30

presso la Biblioteca di Baggio è in via Pistoia 10

Ne parliamo con:

Giorgio Cattaneo Banca Popolare Etica

Patrizio Monticelli MAG2

Andrea Mandelli Banca di Credito Cooperativo - Sesto San Giovanni

Introdurrà la serata: Marcello Colla

Organizzano: GAS Baggio - GAS Dimensioni Diverse

Per maggiori informazioni su eventi trentennale 2011 clicca qui.

0
0
0
s2sdefault

Per i suoi 30 anni MAG2 ha realizzato la pubblicazione "Investiamo nelle relazioni", distribuita come inserto della rivista Altreconomia.

Trent'anni di finanza autogestita, etica e solidale in trentadue pagine: una bella sfida! Abbiamo pensato di raccontarci narrando alcune delle storie delle realtà da noi finanziate dal 1980 ad oggi.

Le organizzazioni coinvolte sono davvero le più disparate; vi accompagneremo nella lettura dal più "antico" progetto finanziato (Teatro dell'Elfo, 1985) ai più recenti (Tomasoni, 2009 e Bottegas, 2010), suddivisi per quattro settori di attività: agricoltura biologica, economia solidale, cultura e -infine- imprenditoria sociale.

Questi i mondi solidali e imprenditoriali a cui Mag2 ha dato e dà credito e fiducia!

Nelle prime pagine, ci presentiamo e illustriamo attività e numeri di Mag2. Le riflessioni dei tre presidenti della cooperativa cadenzeranno il tempo delle storie dei finanziamenti.
Infine, in ultima pagina, ma non per questo meno importante, leggerete il manifesto della finanza mutualistica e solidale, riferimento quotidiano del nostro lavoro, redatto e condiviso con le altre "sorelle" Mag attive in Italia.

Documenti:
Download this file (insertomag2_30anni.pdf)Investiamo nelle relazioni dal 1980: pubblicazione di MAG2 per i 30anni [Per i suoi 30 anni MAG2 ha realizzato la pubblicazione "Investiamo nelle relazioni", distribuita come inserto di Altreconomia nel dicembre 2010.]
0
0
0
s2sdefault

La finanza etica è una cosa seria! Il bel video realizzato da MAG Roma.

0
0
0
s2sdefault

Mag2 Finance

Via Angera 3, 20125 Milano
tel. 02 6696355 - 02 6696313
fax 02 6696313
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - web: www.mag2.it
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Banca Popolare Etica IBAN:
IT 28 V 05018 01600 000000000023
Codice Fiscale, Partita Iva e Numero di iscrizione
Registro Imprese di Milano: 06739160155
REA CCIAA MI 1128083 UIC 15563
Iscrizione ALBO COOP.M.P. n. A140292
Elenco ex art. 111 TUB matricola 7
codice meccanografico 31339

Cerca